Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Ti trovi in: Home : Amministrazione trasparente : Organizzazione : Articolazione degli uffici : Ufficio del Consigliere militare :

Amministrazione Trasparente

Ufficio del Consigliere militare

Funzioni

L’Ufficio assiste il Presidente del Consiglio nel coordinamento interministeriale e nelle relazioni con Enti e Organismi, nazionali e internazionali, in materia di difesa e sicurezza nazionale, esercitazioni, gestione delle crisi, politica spaziale e infrastrutture critiche europee.
L’Ufficio fornisce supporto al Presidente del Consiglio dei Ministri per la partecipazione al Consiglio Supremo di Difesa; coordina, su delega del Presidente del Consiglio, le attività del Comitato per la concessione della medaglia d’onore ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e ai familiari dei deceduti, cura gli affari della Presidenza del Consiglio dei ministri relativi agli aspetti militari e industriali connessi all’appartenenza dell’Italia alle organizzazioni internazionali.
L’Ufficio fornisce supporto all’attività istruttoria per l’esercizio dei poteri speciali sugli assetti societari nei settori della Difesa e della sicurezza nazionale, nonché per le attività di rilevanza strategica nei settori dell’energia, dei trasporti e delle comunicazioni, ai sensi del decreto legge 15 marzo, n. 21, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 maggio 2012, n.56.
L’Ufficio assicura il supporto generale, nonché le connesse attività di segreteria per il coordinamento interministeriale, garantendo la predisposizione della documentazione pertinente e propedeutica alle riunioni del “Comitato Interministeriale per le politiche relative allo spazio e all’aerospazio”, di cui all’art. 21 del D.Lgs 4 giugno 2003, n. 128 e ss.mm.ii. e al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 14 aprile 2018.
L’Ufficio assicura il funzionamento della Segreteria infrastrutture critiche di cui all’art. 11, comma 2, del dPCM 1° ottobre 2012 e cura le attività tecniche e scientifiche riguardanti l'individuazione delle infrastrutture critiche europee ed ogni altra attività connessa, nonché i rapporti con la Commissione europea e con le analoghe strutture degli altri Stati membri dell'Unione europea, ai sensi dell’art. 4, comma 3, D. Lgs. 61/2011 e del dPCM 17 maggio 2011.
L’Ufficio coordina le attività interministeriali per il ricorso all’art. 346 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea (TFUE) per la tutela di interessi essenziali di sicurezza dello Stato, ai sensi della Direttiva 21 gennaio 2014 del Presidente del Consiglio dei ministri.
L’Ufficio svolge le funzioni e cura le attività relative all’Autorità nazionale responsabile per il Galileo PRS (Public Regulated Service), secondo la decisione n. 1104/2011/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, tra le quali il rilascio delle autorizzazioni per lo sviluppo e la fabbricazione di ricevitori PRS, dei moduli di sicurezza e per la gestione dei diritti di accesso al servizio criptato PRS.

Organizzazione

  • Consigliere Militare del Presidente e Segretario del Comitato Interministeriale per le politiche relative allo spazio e all’aerospazio: Generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco DE LEVERANO
  • Consigliere Militare Aggiunto con funzioni vicarie: Capitano di Vascello Francesco Pagnotta
  • Dirigente preposto all’unità di supporto, coordinamento e segreteria del Comitato interministeriale per le politiche relative allo spazio e all’aerospazio: Colonnello Luigi RIGGIO
  • Autorità Nazionale responsabile per il Galileo PRS: Colonnello Flaviano PALAZZI

Normativa

Contatti

Sede: Palazzo Verospi, Via della Impresa, 90 00187 ROMA

Pagina pubblicata 23 agosto 2021
Ultimo aggiornamento: 24 agosto 2021