Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Campagna di comunicazione "Aiuta l'Italia che aiuta"

Presentazione

“Per qualcuno il tuo sorriso è il dono più bello. Ci sono poveri che vivono per strada e poveri che incontriamo ogni giorno senza nemmeno riconoscerli, persone spesso invisibili che associazioni e volontari vedono, accolgono e aiutano. Sostieni anche tu il lavoro di coloro che regalano tempo, energie ed affetto a chi ha bisogno. Combattere la povertà è una ricchezza. Offri il tuo dono”.

È questo il messaggio della campagna per il dono contro la solitudine e la povertà che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha deciso di lanciare nell’ambito delle iniziative nazionali per il 2010 – Anno europeo della lotta alla povertà e alla esclusione sociale. Il tema centrale della campagna è ripreso anche nel logo proposto, che elabora il logo europeo, in cui si evoca simbolicamente il gesto del dono attraverso due mani che si sfiorano.

La campagna si lega a un tema importante del Programma italiano per l’Anno europeo della lotta alla povertà: la valorizzazione del Terzo settore, quell’importante attore del modello sociale italiano costituito da associazioni, gruppi di volontariato, imprese sociali, fondazioni e corpi intermedi, che si pone come un efficace erogatore di servizi destinati alle persone bisognose.

L’obiettivo della campagna è creare una partecipazione diffusa nelle azioni di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, con la finalità di sostenere in particolare coloro che nelle diverse
organizzazioni attive sul territorio ogni giorno aiutano chi vive ai margini della società.

La campagna, che si svilupperà durante tutto il 2010, sarà veicolata su TV, radio, stampa, affissioni e internet e prevede l’organizzazione e la realizzazione di diverse iniziative, alcune delle quali ancora in fase di elaborazione.

Lo spot televisivo, che andrà in onda sulle reti Rai dal 2 al 15 marzo, dal 26 maggio al 2 giugno e dal 19 al 27 novembre 2010, è stato girato nella Casa di Accoglienza per senza dimora “Santa Giacinta”, della Caritas di Roma, e riprende, tra l’altro, scene di vita quotidiana dei volontari che ogni giorno svolgono le loro attività al servizio di coloro che vi dimorano in condizioni di disagio.  

Il messaggio dell’Anno europeo sarà proposto inoltre in un concorso di idee nelle scuole e attraverso uno degli eventi sportivi più seguiti nel nostro Paese: il Giro d’Italia.

Fonte: Ministero del lavoro e delle politiche sociali

Informazioni generali sul sito