Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Campagna di comunicazione "Antibiotici, difendi la tua difesa. Usali con cautela”

Presentazione

L’Agenzia Italiana del Farmaco, al fine di contrastare lo sviluppo dell’antibioticoresistenza legato ad un uso eccessivo e inappropriato degli antibiotici, ha realizzato, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e con il patrocinio del Ministero della Salute, la Campagna “Antibiotici, difendi la tua difesa. Usali con cautela”, in linea con quanto attuato da altre istituzioni internazionali come l’Oms e l’Ecdc.

Lo sviluppo dell’antibioticoresistenza in Italia e in tutti i Paesi europei costituisce infatti un problema di particolare rilievo per la tutela della salute dei cittadini, poiché espone al rischio di non poter disporre più, in un futuro ormai prossimo, di alcuna possibilità di cura per le infezioni. Ciò significa che anche patologie oggi ritenute minori potrebbero divenire temibili.
Il sovrautilizzo improprio di antibiotici, oltre a causare seri rischi alla salute, produce anche un eccesso di spesa per il SSN e sottrae risorse preziose che potrebbero essere impiegate nella ricerca, per mettere a disposizione dei cittadini farmaci innovativi.

La Campagna sull’uso appropriato degli antibiotici è giunta quest’anno alla sua terza edizione: l’Agenzia Italiana del Farmaco ha ritenuto opportuno proseguire nel percorso comunicativo intrapreso poiché le precedenti edizioni hanno mostrato l’efficacia di questo tipo di iniziative nell’orientare i comportamenti delle persone e nel ridurre i consumi, fattore determinante nello sviluppo dell’antibioticoresistenza. I dati raccolti hanno infatti dimostrato che in seguito alla prima edizione della Campagna, nel periodo di riferimento (confronto gennaio 2009 - gennaio 2008), si è registrata una diminuzione del consumo di antibiotici dell’8%, corrispondente a un risparmio di spesa di 18,5 milioni di euro; mentre, in seguito alla seconda edizione della Campagna, nel periodo di riferimento (confronto 1° trimestre 2010 - 1° trimestre 2009), si è registrata una diminuzione dei consumi dell’11% corrispondente ad un risparmio di spesa di 56 milioni di euro.

Obiettivo della Campagna è quello di informare i cittadini dell’importanza di ricorrere agli antibiotici solo quando necessario e dietro prescrizione del medico che ne accerti l’effettiva utilità, di non interrompere mai la terapia prima dei tempi indicati dal medico o, comunque, solo dietro suo consiglio e di non assumere antibiotici per curare infezioni virali.

I contenuti comunicativi della Campagna sono stati incentrati sul claim “Antibiotici, difendi la tua difesa. Usali con cautela” e sui seguenti messaggi, presenti nel body copy:

  • Usa gli antibiotici solo quando necessario, dietro prescrizione del medico e secondo le modalità da lui indicate;
  • Gli antibiotici non curano le malattie virali: non prenderli per raffreddori e influenza;
  • Usare bene gli antibiotici è una responsabilità del singolo e una responsabilità collettiva: l’uso eccessivo e inappropriato rischia di rendere i batteri più resistenti e neutralizzare così un’arma preziosa per la difesa della salute.

La Campagna, che ha preso avvio il 18 novembre scorso in coincidenza con la Giornata Europea degli antibiotici, ha fatto ricorso a diversi strumenti di comunicazione tra cui: spazi sulla stampa quotidiana nazionale e locale, su periodici, femminili e testate web, spot su televisioni e radio a carattere nazionale e locale e nelle sale cinematografiche. Inoltre, per raggiungere anche gli studenti e la popolazione in età lavorativa, i messaggi sono stati diffusi anche attraverso affissioni nelle stazioni ferroviarie, negli spazi comunali, sull’arredo urbano, con pubblicità dinamica urbana sugli autobus. Infine è data la possibilità ai cittadini di avere risposte a quesiti sull’impiego corretto degli antibiotici chiamando il numero verde AIFA 800-571661 o consultando il sito www.agenziafarmaco.gov.it.

 

Fonte: AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco

Informazioni generali sul sito