Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Campagna di comunicazione "Diritto al futuro"

Presentazione

“Diritto al futuro” è un insieme di azioni del Ministero della Gioventù rivolte alle nuove generazioni, sui temi del lavoro, della casa, della formazione e dell’autoimpiego.

Il pacchetto dei misure ha lo scopo di garantire ai ragazzi una serie di opportunità e ottenere, tra l’altro, che:

  • 10.000 giovani genitori con contratti atipici trovino un posto di lavoro a tempo indeterminato,
  • 10.000 giovani coppie di precari possano accedere al mutuo e comprare una casa,
  • 20.000 tra i migliori neolaureati d’Italia siano inseriti nel mondo produttivo,
  • 30.000 giovani meritevoli possano investire sul proprio futuro e completare la propria formazione grazie a un prestito garantito.

Queste tre iniziative sono oggetto della nuova campagna tv “Diritto al futuro”. Ogni spot mostra un momento della vita quotidiana dei giovani protagonisti che improvvisamente si trasforma in qualcosa di eccezionale.

Nel video “Fondo Genitori Precari” la superficie su cui appoggia la panchina e il protagonista prende a inclinarsi e a far scivolare tutto verso una nuova meta. Grazie al fondo infatti i giovani disoccupati potranno portare una dote a chi li assumerà a tempo indeterminato. Il futuro si è messo in moto ed è prossima una nuova stabilità.

Nel video “Fondo per la casa” lo zerbino su cui si è fermato il giovane protagonista prende a muoversi come uno skateboard e conduce lui e la fidanzata a una nuova casa. La loro prima vera casa di proprietà. Grazie alle garanzie dello Stato infatti sarà più facile per i giovani accendere un mutuo.

Infine, nel video “Fondo per lo studio”, un libro spicca il volo e la giovane protagonista lo insegue fino ad arrivare nel chiostro di una grande università. Come a dire che grazie a questo fondo sarà possibile per i giovani meritevoli continuare gli studi e far volare alto la propria preparazione. Il video è in programmazione sulle reti Rai dal 1 al 14 settembre 2011.

Fonte: Dipartiomento per la Gioventù

Campagna settembre 2011

Diffusione

Per saperne di più

Link sul web

Informazioni generali sul sito