Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Campagna di comunicazione "Il fumo uccide: difenditi"

Pagina aggiornata il 7 agosto 2009

Presentazione

Una politica efficace di prevenzione nei confronti di uno stile di vita non salutare e che crea una forte dipendenza, come il tabagismo, necessita di un azione di informazione e sensibilizzazione costante e di una strategia di comunicazione di lunga durata.
Una strategia che prenda in considerazione sia gli aspetti collegati alla prevenzione dell’iniziazione al fumo dei giovani (i potenziali fumatori di domani) che quelli relativi alla dissuasione all’abitudine al fumo degli adulti (i fumatori attivi).

Conseguentemente gli obiettivi della comunicazione sono costituiti da tre azioni complementari tra loro:

  • Ridurre il numero dei fumatori abituali
  • Tutelare i non fumatori sensibilizzando i fumatori sui danni provocati agli altri
  • Prevenire l’avvicinamento dei giovanissimi al fumo

La campagna di comunicazione è stata ideata in fasi di realizzazione successive e collegate tra loro da svilupparsi a seconda dei target da raggiungere:

  • una prima fase (febbraio - marzo) che ha visto la trasmissione di uno spot televiso rivolto alla popolazione dei fumatori attivi,
  • una seconda fase durante la quale oltre allo spot televisivo (11-31 agosto) sono stati trasmessi anche spot radiofonici (1-15 agosto) con il claim “Invece di accendere la sigaretta accendi il cervello”.
  • una terza fase (Natale) durante la quale sono stati affissi dei manifesti con il seguente messaggio "A Natale fatti un bel regalo. Smetti di fumare".

Lo spot utilizza un linguaggio semplice e diretto e una modalità narrativa in grado di aiutare il ricordo attraverso il ripetersi di un segno sonoro: “Taac..”. Il contenuto del messaggio promosso è stato "il fumo danneggia la tua salute e riduce le tue prestazioni fisiche". In particolare si è voluto richiamare in modo chiaro l’attenzione sulle principali patologie fumo correlate. (infarto, tumore, arteriosclerosi..). Una delle cause principali dell’iniziazione al fumo e del mantenimento di questa abitudine è infatti la mancata percezione del pericolo reale per la propria salute.

Testimonial della campagna è il noto e apprezzato attore di cinema e teatro Renato Pozzetto.

Campagna febbraio, agosto e dicembre 2009

Diffusione

Per saperne di più

Link sul web

Informazioni generali sul sito