Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Campagna di comunicazione "Prevenzione oncologica"

Presentazione

Battilo sul tempo
Spot per la Prevenzione Oncologica

 

Battilo sul Tempo” - in onda sulle reti RAI nazionali nel periodo 18/24 giugno 2011, in occasione della Notte Bianca della Prevenzione del 24 giugno organizzata dalla Lega italiana per la Lotta Contro i Tumori (LILT) con il patrocinio del Ministero della Salute, risponde all’esigenza di realizzare uno spot che sia un invito concreto a fare Prevenzione e finalizzato a diffondere la cultura di sani e corretti stili di vita per combattere il cancro che, solo in Italia, ha un’incidenza di 260.000 nuovi casi l’anno.
Ci si ammala di più per diverse cause: l’allungamento dell’età media di vita della popolazione, l’incremento dei fattori di rischio come fumo, errata alimentazione e vita sedentaria.

L’impegno delle Istituzioni che si occupano di salute pubblica è in questi ultimi anni sempre più rivolto alla Prevenzione, intesa in tutti i suoi aspetti:

prevenzione primaria - l’identificazione dei fattori di rischio -  che viene attuata attraverso la divulgazione della corretta informazione e  la promozione dell’educazione sanitaria.

prevenzione secondaria - l’anticipazione diagnostica per prevenire i tumori grazie a visite mediche ed esami strumentali per la diagnosi precoce, con l’obiettivo di identificare lesioni tumorali allo stadio iniziale e quindi curabili.

prevenzione terziaria – la presa in carico del paziente oncologico – rispondendo alle problematiche che insorgono durante il percorso di vita di chi ha sviluppato un cancro.

Se possiamo affermare che oggi la mortalità per tumore è diminuita ed è aumentata la guaribilità, ciò è dovuto non solo ai grandi passi in avanti della ricerca scientifica, ma anche e soprattutto alla diffusione della cultura della prevenzione, ancora l’arma più preziosa per vincere la malattia.
 
Sani stili di vita, un corretto regime alimentare e il ricorso alla diagnosi precoce sono poche e semplici regole attraverso le quali il tumore può essere sconfitto.

Nello spot, una palla da bowling, nel suo avanzare minaccioso, è la metafora della malattia che può colpire.
Bisogna essere i protagonisti della propria salute ed è necessaria una contromossa che possa sconfiggere il tumore e “batterlo sul tempo”!

 

Fonte: Ministero della Salute

Campagna giugno 2011

Diffusione

Link sul web

Informazioni generali sul sito