Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Campagna informativa " La riforma delle pensioni"

Presentazione

Lo scorso 1 gennaio 2012 sono cambiate le regole per andare in pensione: con l’articolo 24 del Decreto Legge 201/2011 sono state poste le basi per una riforma complessiva del nostro sistema previdenziale, che mira anche a rivedere sostanzialmente l’intera impalcatura del mercato del lavoro e gli ammortizzatori sociali.

Obiettivi

Per una miglior comprensione della riforma, il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e Inps hanno promosso una campagna informativa allo scopo di divulgare, in modo semplice e accessibile a tutti, le novità principali introdotte dalla riforma.
Il progetto - ha sottolineato il Ministro illustrando in anteprima il primo dei cinque spot al termine il suo intervento alla presentazione del Rapporto Inps 2011 - si focalizza su alcuni concetti chiave di “alfabetizzazione finanziaria” ed è stato pensato al fine sensibilizzare i cittadini su temi che riguardano il loro benessere e, in definitiva, il benessere dell’intero Paese.

Target

Cittadini di tutte le età.

Contenuto dei messaggi

Il messaggio principale dello spot mira da un lato, a sottolineare l’importanza della previdenza come elemento cardine delle democrazie moderne; dall’altro, fa riferimento esplicito alla recente riforma, con l’intento di diffonderne i contenuti.
“La previdenza non è una tassa, ma un modo di risparmiare.
Da giovane, quando si ha la salute per lavorare, non si può spendere tutto quello che si guadagna, ma se ne mette da parte una fetta per la vecchiaia, cioè il contributo previdenziale.
Conviene essere un po' formiche, non cicale.
Il tuo assegno sarà calcolato in base ai contributi versati e all'età di pensionamento.
Solo così il sistema è equo e stabile, perché si deve andare in pensione con i propri risparmi.”

Strumenti e mezzi

La campagna, composta da 5 brevi cartoni animati, è stata realizzata da Bruno Bozzetto, autore di numerosi lungometraggi e cortometraggi di animazione di grande successo, in collaborazione con il giornalista Lorenzo Pinna.

 

 

Informazioni generali sul sito