Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Ti trovi in: Home :

Commissariato dello Stato per la Regione Siciliana





 

Presentazione

Lo Statuto Speciale della Regione Siciliana attribuisce al Commissario dello Stato la facoltà, prevista dall’art.8, di promuovere lo scioglimento dell’ARS per persistente violazione dello Statuto.
Con sentenza n. 255 del 2014 la Corte Costituzionale ha ritenuto le funzioni relative al controllo di costituzionalità delle leggi regionali, attribuite al Commissario dello Stato dagli articoli 27 e 28 dello Statuto Speciale, non compatibili con le disposizioni della legge costituzionale 3/2001, poiché meno favorevoli per l’autonomia regionale. Di conseguenza il controllo sulle leggi della Regione è, in atto, svolto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con le modalità previste dall’art. 127 della Costituzione.
Il potere di proporre ricorso avverso le leggi dello Stato lesive dell'autonomia regionale, previsto dall’art.30 dello Statuto, era già stato dichiarato decaduto dalla Corte costituzionale a seguito della sentenza n. 545 del 1989.
 La Corte Costituzionale ha lasciato immutate le ulteriori funzioni attribuite nel tempo al      Commissario dello Stato da diverse leggi statali che hanno contribuito a connotare la posizione del Commissario dello Stato nell'assetto istituzionale quale punto di riferimento per lo svolgimento di compiti di interesse generale a livello regionale. In particolare il Commissario dello Stato:

  • Acquisisce dall'autorità giudiziaria, ai sensi degli artt. 7 e 8 del D.lgs. 235/2012, i provvedimenti che riguardano i deputati regionali coinvolti in procedimenti penali ai fini dell’emanazione dei provvedimenti di sospensione o decadenza;
  • Acquisisce dalla Ragioneria Provinciale dello Stato, ai sensi degli artt. 60 e 62 del D.lgs. 165/2001, l'elenco degli enti che non hanno provveduto a inviare il conto annuale delle spese per il personale entro i termini indicati dalla Ragioneria Generale dello Stato e adotta i provvedimenti di sospensione dei finanziamenti erariali nei confronti delle amministrazioni inadempienti;
  • Cura la trasmissione degli atti di sindacato ispettivo del Parlamento nazionale (interrogazioni e interpellanze) agli uffici competenti dell'Amministrazione regionale ai fini della acquisizione delle notizie utili per la risposta;
  • Interviene nei confronti degli uffici della Regione al fine di acquisire notizie, dietro espressa richiesta degli Organi centrali dello Stato, su argomenti di specifico interesse che riguardino attività di competenza della Regione.
Il Commissario dello Stato per la Regione Siciliana è dal 01/09/2016 il Prefetto Claudio Sammartino.


 

Commissario dello Stato per la Regione Siciliana

Amministrazione trasparente

Link