Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Ti trovi in: Home :

Commissariato dello Stato per la Regione Siciliana


 

Presentazione

Lo Statuto Speciale della Regione Siciliana attribuisce al Commissario dello Stato la facoltà, prevista dall’art.8, di promuovere lo scioglimento dell’ARS per persistente violazione dello Statuto.
Con sentenza n. 255 del 2014 la Corte Costituzionale ha ritenuto le funzioni relative al controllo di costituzionalità delle leggi regionali, attribuite al Commissario dello Stato dagli articoli 27 e 28 dello Statuto Speciale, non compatibili con le disposizioni della legge costituzionale 3/2001, poiché meno favorevoli per l’autonomia regionale. Di conseguenza il controllo sulle leggi della Regione è, in atto, svolto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con le modalità previste dall’art. 127 della Costituzione.
Il potere di proporre ricorso avverso le leggi dello Stato lesive dell'autonomia regionale, previsto dall’art.30 dello Statuto, era già stato dichiarato decaduto dalla Corte costituzionale a seguito della sentenza n. 545 del 1989.
 La Corte Costituzionale ha lasciato immutate le ulteriori funzioni attribuite nel tempo al Commissario dello Stato da diverse leggi statali che hanno contribuito a connotare la posizione del Commissario dello Stato nell'assetto istituzionale quale punto di riferimento per lo svolgimento di compiti di interesse generale a livello regionale.

Per saperne di più

Eventi

CONVEGNO "LA GIUSTIZIA PER LE DONNE"
Palermo, 20 novembre 2019

 

Commissario dello Stato per la Regione Siciliana

Amministrazione trasparente

Link