Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Ufficio per il coordinamento della Produzione dei Materiali d'Armamento (UCPMA)

   

Le competenze dell'Ufficio

L’Ufficio di Coordinamento della Produzione di Materiali di Armamento – UCPMA, istituito con l’art. 8 della legge 9 luglio 1990, n.185, fornisce supporto all’Autorità Politica nello sviluppo di tematiche afferenti la produzione nazionale dei materiali di armamento, sui problemi e sulle prospettive di questo settore produttivo in relazione alla evoluzione degli accordi internazionali. Inoltre, l’Ufficio contribuisce anche allo studio e alla individuazione di ipotesi di conversione delle imprese nonché identifica le possibilità di utilizzazione dei materiali di armamento per usi non militari.

Con la pubblicazione del decreto legislativo 22 giugno 2012, n. 105, di recepimento della direttiva europea 2009/43/CE, è stata modificata ed integrata la legge 9 luglio 1990, n.185. Il suddetto decreto ha introdotto nuove attribuzioni di responsabilità e compiti per i Ministeri interessati. In particolare attribuisce al Ministero degli Affari Esteri il compito di “definire gli indirizzi per le politiche per gli scambi nel settore della difesa e delle direttive generali per l’esportazione e l’importazione di materiali d’armamento” ed individua l’Unità per le Autorizzazioni di Materiali d’Armamento (Autorità nazionale-UAMA), del Ministero degli Affari Esteri, quale Autorità Nazionale competente per il rilascio delle autorizzazioni per l’interscambio dei materiali di armamento e per il rilascio delle certificazioni per le imprese e per gli adempimenti connessi alla materia disciplinata dalla legge 9 luglio 1990, n. 185.

Capo del Servizio C.P.M.A.
Col. Paolo Puri

Informazioni generali sul sito