Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Ti trovi in: Home : Amministrazione trasparente : Organizzazione : Articolazione degli uffici : Ufficio per le politiche spaziali e aerospaziali:

Amministrazione Trasparente

Ufficio per le politiche spaziali e aerospaziali

Funzioni

L’Ufficio per le politiche spaziali e aerospaziali è la struttura di supporto al Presidente per l’esercizio delle funzioni di alta direzione, responsabilità politica generale e coordinamento delle politiche dei Ministeri relative ai programmi spaziali e aerospaziali, e per quelle di supporto ad ogni altra ulteriore funzione attribuita dalle vigenti disposizioni al Presidente nell’area funzionale delle politiche spaziali e aerospaziali, ivi comprese quelle previste dal decreto legislativo 4 giugno 2003, n. 128, fermo restando quanto previsto
dall’articolo 21, comma 2, del decreto legislativo n. 128 del 2003, e fatte salve le competenze del Ministero della difesa in materia di difesa nazionale nonché di realizzazione, mantenimento e ristabilimento della pace e della sicurezza internazionali di cui agli articoli 88 e 89 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66.

Organizzazione

Organigramma in formato grafico

  • CAPO DELL’UFFICIO: ELENA GRIFONI WINTERS
    Numero risorse umane assegnate:
    Funzioni: coordina l’attività dei Servizi e assicura il raccordo con i Dipartimenti, gli Uffici e le altre strutture della Presidenza del Consiglio dei ministri, si avvale di una segreteria per il supporto allo svolgimento delle attività correnti. Alle dirette dipendenze del Capo dell’Ufficio opera il contingente di esperti di cui all’articolo 31, comma 2, del decreto legge 30 aprile 2022, n. 36, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 giugno 2022, n. 79.
  • Servizio per gli affari generali e la gestione amministrativo-contabile
    Coordinatore:
    Numero risorse umane assegnate:
    Funzioni: provvede alla gestione degli interventi finanziati con i fondi assegnati all’Ufficio nonché gli adempimenti amministrativi e le procedure necessarie per l’acquisto di beni e servizi strumentali alla realizzazione delle politiche e dei programmi spaziali e aerospaziali di competenza; gestione amministrativo-contabile dei contratti, degli accordi e delle convenzioni stipulati per la realizzazione dei progetti di competenza, nonché il connesso monitoraggio amministrativo-contabile; gestione del bilancio e degli adempimenti contabili; gestione degli affari generali e del personale dell’Ufficio, nonché del contingente di esperti di cui all’articolo 31, comma 2, del decreto legge 30 aprile 2022, n. 36, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 giugno 2022, n. 79; attività connesse all’individuazione di esperti e addetti spaziali presso le rappresentanze diplomatiche italiane all’estero in collaborazione con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale; prevenzione della corruzione, pianificazione strategica, controllo di gestione e valutazione della dirigenza e trasparenza; supporto per tutte le questioni di carattere giuridico e amministrativo-contabile di competenza dell’Ufficio; approvazione del Piano triennale dell’Agenzia spaziale italiana e relativi aggiornamenti; gestione, pianificazione, programmazione, monitoraggio e riparto del Fondo per il finanziamento dell’Agenzia spaziale italiana; ogni ulteriore atto di vigilanza previsto dal decreto legislativo 128 del 2003.
  • Servizio per l’attuazione dei programmi e delle strategie in ambito spaziale e aerospaziale
    Coordinatore:
    Numero risorse umane assegnate:
    Funzioni: definizione degli indirizzi del Governo per le politiche relative allo spazio e all’aerospazio nonché della strategia spaziale italiana, nel quadro del coordinamento delle relazioni nazionali e internazionali, avendo attenzione al mantenimento della competitività del comparto industriale italiano e alla valorizzazione delle innovazioni e delle tecnologie da questo espresse; nomina dei delegati nazionali in rappresentanza delle diverse Amministrazioni presso l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), presso l’Agenzia dell’Unione Europea per il programma spaziale (EUSPA) e presso la Commissione Europea; partecipazione del Presidente del Consiglio dei ministri – in qualità di Presidente - al Comitato interministeriale per le politiche relative allo spazio e alla ricerca aerospaziale, in stretto raccordo con l’Ufficio del Consigliere Militare responsabile delle attività di supporto, coordinamento e segreteria dello stesso Comitato; definizione degli indirizzi e partecipazione del Governo alle attività dell’Unione europea in materia spaziale e aerospaziale, curando in particolare, in coordinamento con il Dipartimento per le politiche europee, la definizione della posizione italiana su tutte le iniziative della Commissione Europea in materia di spazio e aerospazio, anche nell’ambito delle attività del Gruppo di lavoro “Spazio” presso il Consiglio Europeo, fornendo, altresì, le direttive cui conformarsi ai rappresentanti italiani nominati nei diversi comitati sui programmi spazio presso la Commissione; definizione degli indirizzi ai quali l’Agenzia spaziale italiana (ASI) deve attenersi per la predisposizione di documenti strategici nazionali, per la partecipazione ai lavori delle Ministeriali ESA che si tengono con cadenza triennale, per la definizione della posizione dell’ASI su dossier di interesse dell’Autorità politica presso il Consiglio ESA e/o nei diversi Programme Board, per la stipula di accordi bilaterali e multilaterali con Agenzie spaziali di altri Paesi e per le relazioni con organismi aerospaziali di altri paesi; autorizzazione preventiva all’ASI per lo svolgimento delle attività previste all’articolo 16 del decreto legislativo 128/2003; definizione, nel quadro del coordinamento delle relazioni internazionali assicurato dal Ministero degli affari esteri, degli indirizzi per la partecipazione ai programmi ed al finanziamento dell’ESA e di ogni altro organismo ed istituzione similare cui l’Italia aderisca in materia spaziale e aerospaziale, nonché per lo sviluppo degli accordi bilaterali e multilaterali.

Normativa

Contatti

Pagina pubblicata il 4 agosto 2022
Ultimo aggiornamento: 12 ottobre 2022