Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Ufficio Onorificenze e Araldica

   

Emblemi concessi dal Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio, nell'anno 2014

Enti Militari

Emblema dell' " Esercito"

Emblema dell'Esercito

STEMMA: : di rosso, alla lorica d’oro, cimata dall’asta di legno al naturale, sostenente l’elmo, posto di fronte, d’oro, piumato d’argento; essa lorica attraversante due cannoni, decussati, di bronzo al naturale; lorica e cannoni attraversanti: due fucili, decussati, d’argento, con le baionette dello stesso e le casse di nero, le baionette adiacenti l’elmo; due lance, decussate, di nero, banderuolate di azzurro, con le punte di argento e i puntali dello stesso, poste esternamente ai fucili; due asce d’argento, con le lame all’ingiù, manicate di nero, uscenti in banda e in sbarra abbassate dall’incrociatura dei cannoni; due saette d’argento, uscenti in sbarra e banda abbassate dall’incrociatura dei cannoni, sotto le scuri.
Lo scudo è sormontato dalla corona turrita degli Enti Militari, d’oro, murata di nero, formata dal cerchio, rosso all’interno, con due cordonate a muro sui margini e sostenente cinque torri visibili, riunite da quattro cortine di muro visibili, le torri di foggia quadrangolare, merlate di dodici alla guelfa, quattro merli per lato, chiuse e finestrate di uno di nero, le cortine di muro finestrate ognuna di uno e merlate di tre.

Sotto lo scudo su lista bifida e svolazzante d’oro, il motto in lettere maiuscole di nero: SALUS REI PUBLICAE SUPREMA LEX ESTO. Essa lista caricata tra le parole REI PUBLICAE e SUPREMA dalla granata di nero, infiammata di rosso.

Informazioni generali sul sito