Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Ti trovi in: Home : Amministrazione trasparente : Organizzazione : Articolazione degli uffici : Commissione per le Adozioni Internazionali :

Amministrazione Trasparente

Commissione di Coordinamento per la Valle d’Aosta

 

Con il decreto legislativo 17 marzo 2015 n. 45 (pubblicato sulla G.U. del 21.4.2015 n.92 ed in vigore dal 6 maggio 2015) recante “Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Valle d’Aosta in materia di abrogazione di disposizioni concernenti la Commissione di coordinamento ed il Presidente della Commissione di coordinamento“   è intervenuta una significativa modifica nell’assetto ordinamentale della Regione Valle d’Aosta risultando abrogate le disposizioni concernenti la Commissione di coordinamento.
   In particolare – nelle more dell’adeguamento degli articoli 31, 45 e 46 dello statuto speciale ai principi della Costituzione e al fine di contribuire al raggiungimento degli obiettivi di contenimento della spesa pubblica – il provvedimento dispone che dalla entrata in vigore del provvedimento il Ministero dell’interno, il Ministero dell’economia e delle finanze ed il Consiglio regionale non procederanno alla nomina dei rispettivi rappresentanti in seno alla Commissione di coordinamento, organo che dall’entrata in vigore della riforma del Titolo V della Costituzione risulta privo della funzione di controllo preventivo di legittimità sulle leggi regionali e, alla stessa stregua, di quello di legittimità sugli atti amministrativi regionali; peraltro, dalla entrata in vigore delle cennate modifiche costituzionali, tanto il Ministero dell’economia e delle finanze che il Consiglio regionale della Valle d’Aosta avevano omesso di nominare i rispettivi rappresentanti, permanendo la sola figura del Presidente della Commissione, nominato dal Ministero dell’interno ed appartenente alla carriera prefettizia.
   In relazione al nuovo articolo 127 della Costituzione ed all’articolo 10 della legge costituzionale n. 3 del 2001, il provvedimento dispone l’abrogazione di tutte le disposizioni introdotte da norme attuative che ancora contengono riferimenti a funzioni della Commissione di coordinamento.
   Restano ferme le rispettive competenze del Ministero dell’interno e del Presidente della Regione nell’esercizio delle sue funzioni prefettizie in materia di contrasto alle infiltrazioni malavitose negli organi elettivi degli enti locali e le ipotesi di sospensione, incandidabilità e decadenza  dalle cariche elettive disciplinate dal decreto legislativo 31 dicembre 2012, n. 235.

Funzioni

La Commissione di Coordinamento per la Valle d’Aosta è prevista dall’art. 45 della legge Costituzionale 26 febbraio 1948, n. 4, essa ha esercitato fino alla modifica del titolo V della Legge Costituzionale, un controllo preventivo di legittimità su tutti gli atti e le leggi regionali prodotti dalla Regione Valle d’Aosta. Il Prefetto Presidente della Commissione di Coordinamento, che rappresenta il Ministero dell’Interno sul territorio, firma i contratti dei dipendenti del Ministero dell’Interno, interviene in caso di sospensione di cariche elettive regionali provvedendo agli adempimenti previsti dalla legge 12 gennaio 1994 n.30. Inoltre, un membro della Commissione di Coordinamento è componente delle Commissioni Scarto Atti di tutti gli uffici pubblici che vengono costituite sul territorio regionale.

Normativa

  • Legge Costituzionale 26 febbraio 1948, n. 4, Statuto Speciale per la Valle d’Aosta.
  • Legge 12 gennaio 1994, n. 30. Sospensione cariche elettive.
  • Atto di nomina del Prefetto Presidente della Commissione DPR del 20/01/2014
  • Decreto legislativo del 17 marzo 2015, n. 45
    Norme di attuazione dello Statuto speciale della regione Valle d'Aosta/Vallee d'Aoste in materia di abrogazione di disposizioni concernenti la Commissione di coordinamento ed il Presidente della Commissione di coordinamento. (15G00058) (GU Serie Generale n.92 del 21-4-2015) note: Entrata in vigore del provvedimento: 06/05/2015

Contatti

 

Organizzazione

Sito Web

www.governo.it/presidenza/commissione_valle_d_aosta/


Pagina pubblicata il 30 settembre 2014
Ultimo aggiornamento: 10 marzo 2017