Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Servizio per i rapporti con le confessioni religiose e per le relazioni istituzionali

 

D.P.R. 26 febbraio 1988, n. 161
Norme ed avvertenze per la compilazione dei libri di testo per l'insegnamento della religione cattolica nella scuola elementare.

aggiornata al 5.08.2002

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


Vista la legge 10 agosto 1964, n. 719, relativa alla fornitura gratuita di libri di testo agli alunni delle scuole elementari;


Vista la legge 25 marzo 1985, n. 121, recante "Ratifica ed esecuzione dell'accordo, con protocollo addizionale, firmato a Roma il 18 febbraio 1984, che apporta modificazioni al Concordato lateranense dell'11 febbraio 1929, tra la Repubblica italiana e la Santa Sede";


Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 16 dicembre 1985, n. 751, recante esecuzione dell'intesa tra l'autorità scolastica italiana e la Conferenza episcopale italiana per l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche;


Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 12 febbraio 1985, n. 104, con il quale sono stati approvati i nuovi programmi didattici per la scuola primaria;


Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 8 maggio 1987, n. 204, con il quale sono state approvate le specifiche ed autonome attività d'insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche elementari;


Visti i decreti del Presidente della Repubblica in data 23 novembre 1955, n. 1388 e in data 19 ottobre 1959, n. 1003, relativi a norme e avvertenze per la compilazione dei libri di testo per le scuole elementari;


Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 23 gennaio 1986, n. 300, relativo alle nuove norme ed avvertenze per la compilazione dei libri di testo per le classi prime e seconde;


Sulla proposta del Ministro della pubblica istruzione, di concerto con il Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato;


le norme ed avvertenze per la compilazione dei libri di testo per le scuole elementari, allegate al decreto del Presidente della Repubblica in data 23 novembre 1955, n. 1388, modificato dal decreto del Presidente della Repubblica in data 19 ottobre 1959, n. 1003, sono sostituite, per la parte relativa all'insegnamento della religione cattolica, dalle norme ed avvertenze annesse al presente decreto e vistate, d'ordine del Presidente della Repubblica, dal Ministro della pubblica istruzione e dal Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato.
Le nuove norme ed avvertenze entrano in vigore a partire dall'anno scolastico 1989-90.

NORME ED AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE DEI LIBRI DI TESTO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA ELEMENTARE

 

Compilazione

I libri di testo per l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole elementari devono essere compilati in aderenza agli obiettivi educativi ed ai contenuti tematici stabiliti per le "Specifiche ed autonome attività d'insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche elementari" approvate con decreto del Presidente della Repubblica in data 8 maggio 1987, n. 204.


I libri si articolano in due distinti volumi, ciascuno con il nome dell'autore o degli autori associati, e titolo unico: il primo volume è destinato alle classi prima e seconda, il secondo alle classi terza, quarta e quinta.

Realizzazione tecnica

La realizzazione tecnica dei libri (illustrazioni, caratteri e forma di stampa, confezionatura) deve adeguarsi alle avvertenze vigenti per i testi destinati rispettivamente alla prima e seconda classe ed alla terza, quarta e quinta classe.

Numero delle pagine

Il numero massimo tassativo delle pagine di ciascun libro (frontespizio, indice, tavole, cartine compresi) è il seguente:


prima e seconda classe . . . . . . . . . pagine 32
terza, quarta e quinta classe. . . . . . pagine 128


Non è consentito inserire tra le pagine o aggiungere altro materiale fuori numerazione.


Informazioni generali sul sito