Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Osservatorio per l’asse ferroviario Torino-Lione


 

I decisori - CIG

I Governi italiano e francese

Il Governo Italiano e quello francese hanno sottoscritto un Accordo intergovernativo il 29 gennaio 2001 per la realizzazione della Parte Comune italo-francese del nuovo collegamento ferroviario misto merci-passeggeri Torino-Lione. Ciascun Governo assume autonomamente le decisioni rispetto alla realizzazione delle tratte di accesso nazionali.

All’Accordo del 2001 sono seguiti un Accordo e le seguenti dichiarazioni di Ministri :

  • 27 settembre 2017 Vertice Italia – Francia  di Lione  con il Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron ed il Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni  
    ”Con il progetto della Torino- Lione Italia e Francia vincono insieme – dichiara il Presidente Emmanuel Macron – siamo pienamente impegnati nella realizzazione della sezione transfrontaliera del tunnel di base, per i quali sono stati sottoscritti gli accordi, stanziati i finanziamenti dell’Unione Europea e previsti i tempi di realizzazione. Sviluppare ulteriormente quest’asse sul piano economico è uno degli obiettivi prioritari per i nostri Paesi e per l’Europa”. Gentiloni dal canto suo dichiara “ L’infrastruttura ferroviaria della Nuova Linea Torino-Lione esce rafforzata da questo vertice. Alla grande infrastruttura continuiamo a credere come una delle grandi infrastrutture decisive per la mobilità ferroviaria europea”.  

  • 8 marzo 2016: nel 33° vertice Italo Francese di Venezia è stato sottoscritto dal Ministro Graziano Delrio e dal Segretario di Stato francese incaricato dei Trasporti Alain Vidalies il Protocollo Addizionale licenziato dalla CIG  in data 2 marzo 2016, che permette di completare l’iter procedurale e di dare validità all’intero articolato degli Accordi Italia Francia del 2012 e del 2015. Tale protocollo è stato oggetto di ratifica parlamentare, congiuntamente con il testo dell’Accordo del 24 febbraio 2015, con Legge 5 gennaio 2017 n. 1 pubblicata sulla G.U.  n. 9 del  12/1/2017.

  • 24 febbraio 2015: nel vertice Italia – Francia a Parigi, il Ministro dei Trasporti italiano e il Segretario di Stato francese incaricato dei Trasporti, Maurizio Lupi e Alain Vidalies, hanno siglato l’accordo bilaterale di impegno sui lavori definitivi della sezione transfrontaliera della nuova linea ferroviaria Torino-Lione.

  • 20 novembre 2013 - Dichiarazione congiunta in occasione del 31° Vertice Italia-Francia a Roma

  • 03 dicembre 2012 - Dichiarazione congiunta Italia Francia – 30° Vertice bilaterale, Lione.

  • 30 gennaio 2012 - Accordo italo francese (con allegati: cartine 1, nota giuridica 2, e sul trasferimento modale 3). che definisce la Governance paritaria tra gli Stati del Nuovo Promotore pubblico e la chiave di ripartizione dei costi dell’opera. Rimanda ad un successivo Protocollo Addizionale (ex art. 4 dell’Accordo 2001), a seguito della conferma dell’impegno del finanziamento comunitario, l’avvio dei lavori definitivi. Ratificato in Francia con Legge n. 2013-1089 del 2 dicembre 2013; ratifica dello Stato italiano con Legge n. 71 del 23 aprile 2014. Entrato in vigore il 1 agosto 2014.

La CIG

La Commissione intergovernativa franco-italiana (CIG) nasce il 15 Gennaio 1996 da un accordo tra i governi francese e italiano per seguire, per conto dei Governi, i temi connessi alla preparazione della realizzazione della Tratta Internazionale Montmélian - Torino della nuova linea ferroviaria merci-passeggeri Torino-Lione.
In seguito l’Accordo del 2001 attribuisce alla Commissione competenze supplementari, quali:

  • approvare il tracciato definitivo del progetto;
  • proporre ai Governi le caratteristiche delle opere definitive, le modalità della loro realizzazione e del loro finanziamento, le condizioni di esercizio;
  • approvare il piano di studi, ricognizioni e lavori preliminari della parte comune, seguirne la realizzazione e controllarne i risultati;
  • emettere pareri e raccomandazioni all’attenzione dei Governi.

Inoltre l’Accordo 2001 prevede la creazione di una società promotrice (Lyon Turin Ferroviaire – LTF Sas) e di un Segretariato generale a supporto delle Delegazioni nazionali.

Ai lavori della CIG partecipano le Regioni Piemonte e Rhône Alpes quali membri associati.

Il presidente della delegazione francese nella CIG sulla Torino-Lione è Louis Besson
Il Presidente delle delegazione italiana nella CIG sulla Torino-Lione è Paolo Foietta (nominato con DPCM del 25/1/2016)

 

Osservatorio Torino-Lione

Report riunioni CIG