Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale

Cerca nel sito


Ufficio Onorificenze e Araldica

   

OMRI - Ordine al Merito della Repubblica Italiana

CIRCOLARE DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, 30 OTTOBRE 2001

  1. Distinzioni cavalleresche e onorifiche civili della Repubblica.
  2. Foggia delle insegne dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana".
  3. Foggia delle insegne dell'Ordine della "Stella della Solidarietà Italiana".
  4. Ordine di precedenza.


1. DISTINZIONI CAVALLERESCHE E ONORIFICHE CIVILI DELLA REPUBBLICA.

La Repubblica premia le benemerenze individuali e collettive con distinzioni cavalleresche (Ordini cavallereschi nazionali) e distinzioni onorifiche (Decorazioni, Ricompense, Medaglie).

Il Presidente della Repubblica è capo degli Ordini cavallereschi nazionali e conferisce le distinzioni cavalleresche e onorifiche di cui al presente testo. Il testo non regola le distinzioni cavalleresche e onorifiche di natura esclusivamente militare, nonché le distinzioni elargite nell'ambito delle singole autonomie concessive.

L'insignito di distinzioni cavalleresche e onorifiche della Repubblica può fare pubblico uso del titolo corrispondente.

Le distinzioni cavalleresche e onorifiche della Repubblica possono essere liberamente portate, secondo le relative disposizioni. L'uso delle insegne è di norma prescritto nelle festività nazionali, alla presenza del Presidente della Repubblica, nelle cerimonie ufficiali di carattere civile o militare.

L'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana" è il primo degli Ordini cavallereschi nazionali.

Ciascun Dicastero promuove, a livello centrale e locale, cerimonie di consegna dei diplomi rilasciati dal Cancelliere dell'O.M.R.I. ai dipendenti insigniti nel corso dell'anno di onorificenze dell'O.M.R.I.. Nulla è innovato in ordine alle tradizionali cerimonie di conferimento delle benemerenze di natura ministeriale.

Parallelamente, è cura dei Prefetti titolari degli Uffici Territoriali di Governo di conferire adeguato carattere di ufficialità e partecipazione alla consegna dei diplomi ai decorati provinciali di onorificenze cavalleresche della Repubblica, nominati nel corso dell'anno. Tali forme di conferimento possono aver luogo anche nell'ambito delle celebrazioni della Festa Nazionale della Repubblica.

I titolari delle rappresentanze diplomatiche e consolari della Repubblica curano analoghe iniziative in occasione della consegna ai cittadini italiani residenti all'estero e ai cittadini stranieri di distinzioni cavalleresche e onorifiche nazionali, anche in coordinamento con le rispettive Comunità italiane.

La realizzazione delle insegne delle onorificenze cavalleresche nazionali deve rispettare scrupolosamente le specifiche tecniche contenute nelle tavole allegate alla presente circolare. La dichiarazione di idoneità è resa, per il tramite dei Prefetti titolari degli Uffici territoriali di Governo, dal Dipartimento del Cerimoniale di Stato - Ufficio Onorificenze e Araldica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Non è consentito l'uso di rosette o di altre insegne non conformi, per dimensioni o materiali, ai modelli di cui alla presente circolare.

1.1 ORDINI CAVALLERESCHI NAZIONALI

Gli Ordini cavallereschi nazionali, qui elencati in base alla data di istituzione o di rinnovazione repubblicana, sono:

- ORDINE MILITARE D'ITALIA
Rinnovato con D.L.C.p.S. 2 gennaio 1947, n. 4, art. 1, decorrente dal 1° gennaio 1947, e con la L. 9 gennaio 1956, n. 25. Il primo provvedimento ha conferito l'attuale denominazione all'Ordine Militare di Savoia, fondato con RR. Patenti 14 agosto 1815, rinnovato con i RR.DD. 28 settembre e 28 marzo 1857.
È destinata a Unità delle Forze Armate nazionali e a singoli militari, italiani o stranieri.
Comprende cinque classi:
Cavaliere di Gran Croce;
Grande Ufficiale;
Commendatore;
Ufficiale;
Cavaliere.

- ORDINE DELLA "STELLA DELLA SOLIDARIETÀ ITALIANA"
Istituito con D.L.C.p.S. 27 gennaio 1947, n. 703, poi modificato con il D.L. 9 marzo 1948, n. 812, rinnovato, nelle insegne, con D.P.R. 21 settembre 2001.
È conferibile agli italiani all'estero e agli stranieri, civili e militari.
Comprende tre classi:
1a Classe (Grande Ufficiale);
2a Classe (Commendatore);
3a Classe (Cavaliere).

- ORDINE "AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA"
Fondato con la L. 3 marzo 1951, n. 178 e modificato, nelle insegne, con il D.P.R. 30 marzo 2001.
È conferibile agli italiani e agli stranieri, civili e militari.
Comprende cinque classi:
Cavaliere di Gran Croce;
Grande Ufficiale;
Commendatore;
Ufficiale;
Cavaliere.
In caso di eccezionali benemerenze, al Cavaliere di Gran Croce può essere conferita la decorazione di Gran Cordone.

- ORDINE CAVALLERESCO "AL MERITO DEL LAVORO"
Rinnovato con la L. 27 marzo 1952, n. 199 e poi modificato, in ultimo con la L. 15 maggio 1986, n. 194. Fu istituito con il R.D. 9 maggio 1901, che trasformò in Ordine la decorazione "Al Merito agrario e industriale" e la Medaglia d'onore per i benemeriti dell'agricoltura, dell'industria e del commercio, create con il R.D. 1° marzo 1898.
È conferibile a cittadini italiani.
Comprende una sola classe e conferisce il titolo di Cavaliere del Lavoro.

- ORDINE DI VITTORIO VENETO
Istituito con L. 18 marzo 1968, n. 263.
È destinato ai combattenti nella guerra '15-'18 o in quelle precedenti, insigniti di Croce al Merito di Guerra o in possesso allora delle condizioni per averne titolo.
Comprende una sola classe e conferisce il titolo di Cavaliere di Vittorio Veneto.

1.2 DISTINZIONI ONORIFICHE CIVILI

Le distinzioni onorifiche civili della Repubblica, con ciò intendendo anche le distinzioni di natura militare che possono essere conferite a civili, enti civili, enti locali, associazioni e istituti, sono le seguenti:


Decorazioni

- AL VALOR MILITARE
È suddivisa in:
Medaglia d'oro;
Medaglia d'argento;
Medaglia di bronzo.
Croce.

- STELLA AL MERITO DEL LAVORO
Comprende una sola classe e conferisce il titolo di Maestro del Lavoro.


Ricompense (elencate in base alla data di istituzione o di rinnovazione repubblicana)

- AI BENEMERITI DELLA SALUTE PUBBLICA
È suddivisa in:
Diploma di benemerenza di 1a classe, corrispondente a Medaglia d'oro;
Diploma di benemerenza di 2a classe, corrispondente a Medaglia d'argento;
Diploma di benemerenza di 3a classe, corrispondente a Medaglia di bronzo.

- AL MERITO DELLA SANITÀ PUBBLICA
È suddivisa in:
Diploma di benemerenza di 1a classe, corrispondente a Medaglia d'oro;
Diploma di benemerenza di 2a classe, corrispondente a Medaglia d'argento;
Diploma di benemerenza di 3a classe, corrispondente a Medaglia di bronzo.

- AI BENEMERITI DELLA SCUOLA, DELLA CULTURA E DELL'ARTE
È suddivisa in:
Diploma di benemerenza di 1a classe, corrispondente a Medaglia d'oro;
Diploma di benemerenza di 2a classe, corrispondente a Medaglia d'argento;
Diploma di benemerenza di 3a classe, corrispondente a Medaglia di bronzo.

- AI BENEMERITI DELLA CULTURA E DELL'ARTE
È suddivisa in:
Diploma di benemerenza di 1a classe, corrispondente a Medaglia d'oro;
Diploma di benemerenza di 2a classe, corrispondente a Medaglia d'argento;
Diploma di benemerenza di 3a classe, corrispondente a Medaglia di bronzo.

- AI BENEMERITI DELLA SCIENZA E DELLA CULTURA
È suddivisa in:
Diploma di benemerenza di 1a classe, corrispondente a Medaglia d'oro;
Diploma di benemerenza di 2a classe, corrispondente a Medaglia d'argento;
Diploma di benemerenza di 3a classe, corrispondente a Medaglia di bronzo.

- AI BENEMERITI DELLA PUBBLICA FINANZA
È suddivisa in:
Diploma di benemerenza di 1a classe, corrispondente a Medaglia d'oro;
Diploma di benemerenza di 2a classe, corrispondente a Medaglia d'argento;
Diploma di benemerenza di 3a classe, corrispondente a Medaglia di bronzo.
È inoltre previsto un premio annuale di L. 1.000.000 da assegnarsi all'autore italiano che con opere o scritti pubblicati nel biennio precedente abbia dato il miglior contributo originale agli studi della finanza pubblica.

- AI BENEMERITI DELL'ISTRUZIONE ELEMENTARE E MATERNA
È suddivisa in:
Diploma di benemerenza di 1a classe, corrispondente a Medaglia d'oro;
Diploma di benemerenza di 2a classe, corrispondente a Medaglia d'argento;
Diploma di benemerenza di 3a classe, corrispondente a Medaglia di bronzo.

- AI BENEMERITI PER OTTO LUSTRI DI LODEVOLE SERVIZIO NELLE SCUOLE ELEMENTARI
È suddivisa in:
Diploma di benemerenza di 1a classe, corrispondente a Medaglia d'oro;
Diploma di benemerenza di 2a classe, corrispondente a Medaglia d'argento;
Diploma di benemerenza di 3a classe, corrispondente a Medaglia di bronzo.

- AL MERITO CIVILE
È suddivisa in:
Medaglia d'oro;
Medaglia d'argento;
Medaglia di bronzo.
È inoltre previsto un Attestato di Pubblica Benemerenza, concesso dal Ministro dell'Interno.

- AL VALOR CIVILE
È suddivisa in:
Medaglia d'oro;
Medaglia d'argento;
Medaglia di bronzo.
È inoltre previsto un Attestato di Pubblica Benemerenza, concesso dal Ministro dell'Interno.

- AL VALORE E AL MERITO DI MARINA
È suddivisa
per atti di valore, in:
Medaglia d'oro al Valore di Marina;
Medaglia d'argento al Valore di Marina;
Medaglia di bronzo al Valore di Marina.
È inoltre previsto un Encomio, concesso dal Ministro della Difesa;
per imprese, studi e azioni di somma perizia, in:
Medaglia d'oro al Merito di Marina;
Medaglia d'argento al Merito di Marina;
Medaglia di bronzo al Merito di Marina.

- AL MERITO DELL'ESERCITO
È suddivisa, per imprese, studi e azioni di somma perizia, in:
Croce d'oro al Merito dell'Esercito;
Croce d'argento al Merito dell'Esercito;
Croce di bronzo al Merito dell'Esercito.

Medaglie

- MEDAGLIA D'ONORE PER LUNGA NAVIGAZIONE
È suddivisa in:
Medaglia di 1° grado (d'oro), per 20 anni;
Medaglia di 2° grado (d'argento), per 15 anni;
Medaglia di 3° grado (di bronzo), per 10 anni.

2. FOGGIA DELLE INSEGNE DELL'ORDINE "AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA".

Il D.P.R. 30 marzo 2001 n. 173 ha innovato la foggia delle insegne dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana", consentendo l'uso delle precedenti insegne da parte dei relativi insigniti.

Il nastro dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana" è di verde, con due liste di rosso propinque ai bordi.

A)

Le insegne di I classe (Cavaliere di Gran Croce) sono costituite da:

1. la croce della misura di mm. 52, patente ritondata, smaltata di bianco, filettata d'oro, attraversante due rami di ulivo e di quercia d'oro, fruttati dello stesso, posti in cerchio. La croce è caricata al centro da uno scudetto circolare d'oro, bordato d'azzurro, recante nel recto l'emblema della Repubblica Italiana d'oro; all'interno della bordatura, in lettere lapidarie maiuscole romane d'oro, nella semiarea superiore le parole AL MERITO DELLA e, in quella inferiore, la parola REPUBBLICA; nel verso, l'effigie a sbalzo dell'Italia turrita d'oro in profilo e, all'interno della bordatura, in lettere lapidarie maiuscole romane d'oro, nella semiarea superiore le parole PATRIAE UNITATI, in quella inferiore le parole CIVIUM LIBERTATI, fra loro separate da due punti d'oro. La croce è appesa alla fascia di seta con i colori dell'Ordine di mm. 101 di altezza (mm. 82 per le Signore), terminante in un fiocco di nastro, da indossare dalla spalla destra al fianco sinistro;


2. la placca del diametro di mm. 85 a forma di raggiera convessa, costituita da otto gruppi di raggi d'argento, intagliati a punta di diamante e caricata al centro dalla croce già descritta. I Signori portano la placca sulla sinistra, al di sotto del taschino della giacca; le Signore appuntano la placca a sinistra, sotto il petto;

3. la miniatura della placca di cui al punto 2., della misura di mm. 16, appesa ad un nastrino verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 13 di larghezza, da portarsi sul bavero sinistro della giacca. Le Signore appendono la miniatura al medesimo nastrino, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

4. la rosetta in seta con i colori dell'Ordine del diametro di mm. 12, caricata al centro dalla miniatura della placca di cui al punto 2., da appuntarsi sul bavero sinistro della giacca; per le Signore, una miniatura della placca già descritta, in forma di spilla, da appuntare sotto la spalla sinistra;

5. con l'uniforme: il nastrino orizzontale con i colori dell'Ordine di mm. 37 di larghezza e mm. 10 di altezza, caricato al centro dalla miniatura della placca descritta al punto 2.

Le insegne di Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone sono le medesime di quelle di Cavaliere di Gran Croce, ad eccezione della placca, che ha i raggi dorati. Inoltre, nei casi previsti dalle consuetudini protocollari, il Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone indossa, in luogo della fascia, un collare d'oro, da cui pende la croce predetta.

B)

Le insegne di II classe (Grande Ufficiale) sono costituite da:

1. la croce già descritta, appesa ad un nastro da collo con i colori dell'Ordine di mm. 50 di altezza. Le Signore appendono la croce al medesimo nastro, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra. Sono ammesse, per le Signore, le misure di mm. 37 per il nastro e di mm. 40 per la croce;

2. la placca del diametro di mm. 80 a forma di raggiera convessa, costituita da quattro gruppi di raggi d'argento intagliati a punta di diamante e caricata al centro dalla croce già descritta. I Signori portano la placca sulla sinistra, al di sotto del taschino della giacca; le Signore appuntano la placca a sinistra, sotto il petto;

3. la miniatura della placca di cui al punto 2. della lettera B), della misura di mm. 16, appesa ad un nastrino verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 13 di larghezza, da portarsi sul bavero sinistro della giacca. Le Signore appendono la miniatura al medesimo nastrino, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

4. la rosetta in seta con i colori dell'Ordine del diametro di mm. 12, caricata dalla miniatura della placca di cui al punto 2. della lettera B), da appuntarsi sul bavero sinistro della giacca; per le Signore, una miniatura della placca già descritta, in forma di spilla, da appuntare sotto la spalla sinistra;

5. con l'uniforme: il nastrino orizzontale con i colori dell'Ordine di mm. 37 di larghezza e mm. 10 di altezza, caricato al centro dalla miniatura della placca descritta al punto 2. della lettera B).

C)

Le insegne di III classe (Commendatore) sono costituite da:

1. la croce predetta, appesa ad un nastro da collo con i colori dell'Ordine di mm. 50 di altezza. Le Signore appendono la croce al medesimo nastro, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra. Sono ammesse, per le Signore, le misure di mm. 37 per il nastro e di mm. 40 per la croce;

2. la miniatura della croce già descritta, della misura di mm. 16, appesa a un nastrino verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 13 di larghezza, da portarsi sul bavero sinistro della giacca. Le Signore appendono la miniatura al medesimo nastrino, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

3. la rosetta in seta con i colori dell'Ordine del diametro di mm. 10, caricata dalla miniatura della croce già descritta, da appuntarsi sul bavero sinistro della giacca; per le Signore, una miniatura della croce, in forma di spilla, da appuntare sotto la spalla sinistra;

4. con l'uniforme: il nastrino orizzontale con i colori dell'Ordine di mm. 37 di larghezza e mm. 10 di altezza, caricato al centro dalla miniatura della croce predetta.

D)

Le insegne di IV classe (Ufficiale) sono costituite da:

1. la croce già descritta, ma con i bracci in metallo dorato e della misura di mm. 40, appesa a un nastro verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 37 di larghezza. L'insegna va appuntata al lato sinistro del petto. Le Signore appendono la croce al medesimo nastro, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

2. la miniatura della croce da Ufficiale, della misura di mm. 16, appesa ad un nastrino verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 13 di larghezza, da portarsi sul bavero sinistro della giacca. Le Signore appendono la miniatura al medesimo nastrino, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

3. la rosetta di seta con i colori dell'Ordine del diametro di mm. 10, caricata dalla miniatura della croce predetta, da appuntarsi sul bavero sinistro della giacca; per le Signore, una miniatura della croce da Ufficiale, in forma di spilla, da appuntare sotto la spalla sinistra;

4. con l'uniforme: il nastrino orizzontale di mm. 37 di larghezza e mm. 10 di altezza, caricato al centro dalla miniatura della croce da Ufficiale.

E)

Le insegne di V classe (Cavaliere) sono costituite da:

1. la croce da Ufficiale, ma con i bracci in metallo argentato, appesa a un nastro verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 37 di larghezza. L'insegna va appuntata al lato sinistro del petto. Le Signore appendono la croce al medesimo nastro, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra.

2. la miniatura della croce da Cavaliere, della misura di mm. 16, appesa ad un nastrino verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 13 di larghezza, da portarsi sul bavero sinistro della giacca. Le Signore appendono la miniatura al medesimo nastrino, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

3. la rosetta in seta con i colori dell'Ordine del diametro di mm. 10, caricata dalla miniatura della croce da Cavaliere, da appuntarsi sul bavero sinistro della giacca; per le Signore, una miniatura della croce, in forma di spilla, da appuntare sotto la spalla sinistra;

4. con l'uniforme: il nastrino orizzontale di mm. 37 di larghezza e mm. 10 di altezza, caricato al centro dalla miniatura della croce da Cavaliere.

2.1 DISPOSIZIONI PARTICOLARI SULL'USO DELLE INSEGNE DELL'O.M.R.I.

Le Signore adottano, con l'uniforme, la foggia e l'uso delle insegne maschili.
Con le uniformi previste, gli appartenenti ai Corpi o Enti dello Stato di natura non militare hanno facoltà di appendere la decorazione dei gradi di Ufficiale e di Cavaliere ad un nastro da collo di 37 mm. di altezza. In questo caso, le eventuali onorificenze non nazionali da collo sono rappresentate dalla sola placca per i Grandi Ufficialati e, per le Commende, dalla decorazione appesa ad un nastro verticale di mm. 37 di larghezza. Tale facoltà non si applica se si possiedono altre onorificenze nazionali da collo o quando ricorrano le condizioni di cortesia internazionale.
Gli appartenenti ai Corpi o Enti dello Stato di natura non militare decorati della Commenda dell'O.M.R.I., se insigniti di altre onorificenze nazionali da collo di rango superiore ovvero quando ricorrano le condizioni di cortesia internazionale, spostano sul petto sinistro dell'uniforme la Commenda, nel formato di mm. 40, appesa a un nastro di mm. 37 di larghezza.


* * * *

3. FOGGIA DELLE INSEGNE DELL'ORDINE DELLA "STELLA DELLA SOLIDARIETÀ ITALIANA".

Il D.P.R. 21 settembre 2001 ha innovato la foggia delle insegne dell'Ordine della "Stella della Solidarietà Italiana", consentendo l'uso delle precedenti insegne da parte dei relativi insigniti.

Il nastro dell'Ordine della "Stella della Solidarietà Italiana" è di rosso, bordato alle estremità da due liste affiancate, l'esterna di verde, l'altra di bianco.

A)

Le insegne di I Classe (Grande Ufficiale) sono costituite da:

1. la croce della misura di mm. 50, stellata, smaltata di bianco, filettata d'oro, attraversante un'altra croce stellata di verde, filettata d'oro, posta in decusse, esse croci a loro volta attraversanti due rami di ulivo e di quercia d'oro, fruttati dello stesso, posti in cerchio. La croce stellata di bianco reca al centro uno scudetto circolare d'oro, bordato d'azzurro, recante la raffigurazione in oro dell'episodio del Buon Samaritano; all'interno della bordatura, in lettere lapidarie maiuscole romane d'oro, nell'area superiore la parola SOLIDARIETÀ, in quella inferiore la parola ITALIANA. La croce è appesa ad un nastro da collo con i colori dell'Ordine di mm. 50 di altezza. Le Signore appendono la croce al medesimo nastro, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra. Sono ammesse, per le Signore, le misure di mm. 40 per la decorazione e di mm. 37 per il nastro, caricato al centro del fiocco da una corona murata d'oro di quattro torri (tre visibili);

2. la placca del diametro di mm. 75 a forma di raggiera convessa, costituita da otto gruppi di raggi d'argento intagliati a punta di diamante e caricata al centro dallo scudetto circolare che orna la decorazione già descritta. I Signori portano la placca sulla sinistra, al di sotto del taschino della giacca; le Signore appuntano la placca a sinistra, sotto il petto;

3. la miniatura della placca di cui al punto 2., della misura di mm. 16, appesa ad un nastrino verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 13 di larghezza, da portarsi sul bavero sinistro della giacca. Le Signore appendono la miniatura al medesimo nastrino, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

4. la rosetta con i colori dell'Ordine del diametro di mm. 12, caricata dalla miniatura della placca di cui al punto 2., da appuntarsi sul bavero sinistro della giacca; per le Signore, una miniatura della placca già descritta, in forma di spilla, da appuntare sotto la spalla sinistra;

5. con l'uniforme: il nastrino orizzontale con i colori dell'Ordine di mm. 37 di larghezza e mm. 10 di altezza, caricato al centro dalla miniatura della placca descritta al punto 2.

B)


Le insegne di II Classe (Commendatore) sono costituite da:

1. la croce predetta, appesa a un nastro da collo con i colori dell'Ordine di mm. 50 di altezza. Le Signore appendono la decorazione al medesimo nastro, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra. Sono ammesse, per le Signore, le misure di mm. 40 per la croce e di mm. 37 per il nastro, caricato al centro del fiocco da una corona murata d'oro di quattro torri (tre visibili);

2. la miniatura della croce già descritta, della misura di mm. 16, appesa a un nastrino verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 13 di larghezza, caricato al centro da una corona murata d'oro di quattro torri (tre visibili), da portarsi sul bavero sinistro della giacca. Le Signore appendono la miniatura al medesimo nastrino, ma in forma di fiocco, anch'esso caricato al centro dalla corona murata d'oro, da appuntare sotto la spalla sinistra;

3. la rosetta con i colori dell'Ordine del diametro di mm. 10, caricata dalla miniatura della croce predetta, da appuntarsi sul bavero sinistro della giacca; per le Signore, una miniatura della croce già descritta, in forma di spilla, da appuntare sotto la spalla sinistra;

4. con l'uniforme: il nastrino orizzontale con i colori dell'Ordine di mm. 37 di larghezza e mm. 10 di altezza, caricato al centro dalla miniatura della croce già descritta.


C)

Le insegne di III Classe (Cavaliere) sono costituite da:

1. la croce predetta, ma della misura di mm. 40, appesa a un nastro verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 37 di larghezza. L'insegna va appuntata al lato sinistro del petto. Le Signore appendono la croce al medesimo nastro, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

2. la miniatura della croce da Cavaliere, della misura di mm. 16, appesa ad un nastrino verticale di seta con i colori dell'Ordine di mm. 13 di larghezza, da portarsi sul bavero sinistro della giacca. Le Signore appendono la miniatura al medesimo nastrino, ma in forma di fiocco, da appuntare sotto la spalla sinistra;

3. la rosetta con i colori dell'Ordine del diametro di mm. 10, caricata dalla miniatura dello scudetto circolare che orna la croce predetta, da appuntarsi sul bavero sinistro della giacca; per le Signore, una miniatura dello scudetto circolare, in forma di spilla, da appuntare sotto la spalla sinistra;

4. con l'uniforme: il nastrino orizzontale di mm. 37 di larghezza e mm. 10 di altezza, caricato al centro dalla miniatura dello scudetto circolare che orna la croce già descritta.

* * * *

4. L'ORDINE DI PRECEDENZA

L'ordine di precedenza fra i gradi e le classi degli Ordini cavallereschi nazionali di natura civile1 e delle distinzioni onorifiche civili della Repubblica è il seguente:

CAVALIERE DI GRAN CROCE DELL'ORDINE "AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA" DECORATO DI GRAN CORDONE
(solitamente conferito ai Capi di Stato)

I categoria
MEDAGLIA D'ORO AL VALOR MILITARE
MEDAGLIA D'ORO AL VALOR CIVILE
CAVALIERE DI GRAN CROCE DELL'ORDINE "AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA"
MEDAGLIA D'ORO AL MERITO CIVILE
CAVALIERE DEL LAVORO

II categoria
MEDAGLIA D'ORO AL VALOR DI MARINA (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare)
MEDAGLIA D'ARGENTO AL VALOR MILITARE
MEDAGLIA D'ARGENTO AL VALOR CIVILE
GRANDE UFFICIALE DELL'ORDINE "AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA"
GRANDE UFFICIALE DELL'ORDINE DELLA "STELLA DELLA SOLIDARIETÀ ITALIANA"
MEDAGLIA D'ARGENTO AL MERITO CIVILE

III categoria
MEDAGLIA D'ARGENTO AL VALOR DI MARINA (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare)
MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR MILITARE
MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR CIVILE
COMMENDATORE DELL'ORDINE "AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA"
COMMENDATORE DELL'ORDINE DELLA "STELLA DELLA SOLIDARIETÀ ITALIANA"
BENEMERITO DELLA SALUTE PUBBLICA DI I CLASSE
BENEMERITO DELLA SANITÀ PUBBLICA DI I CLASSE
BENEMERITO DELLA CULTURA E DELL'ARTE DI I CLASSE
BENEMERITO DELLA SCUOLA, DELLA CULTURA E DELL'ARTE DI I CLASSE
BENEMERITO DELLA SCIENZA E DELLA CULTURA DI I CLASSE
BENEMERITO DELLA PUBBLICA FINANZA DI I CLASSE
BENEMERITO DELL'ISTRUZIONE ELEMENTARE E MATERNA DI I CLASSE
CROCE D'ORO AL MERITO DELL'ESERCITO (per gli insigniti civili)
MEDAGLIA D'ORO AL MERITO DI MARINA (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare)
MEDAGLIA DI BRONZO AL MERITO CIVILE
MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR DI MARINA (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare)

IV categoria
CROCE AL VALOR MILITARE
CAVALIERE DI VITTORIO VENETO
UFFICIALE DELL'ORDINE "AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA"
CAVALIERE DELL'ORDINE DELLA "STELLA DELLA SOLIDARIETÀ ITALIANA"
STELLA AL MERITO DEL LAVORO
CAVALIERE DELL'ORDINE "AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA"
BENEMERITO DELLA SALUTE PUBBLICA DI II CLASSE
BENEMERITO DELLA SANITÀ PUBBLICA DI II CLASSE
BENEMERITO DELLA CULTURA E DELL'ARTE DI II CLASSE
BENEMERITO DELLA SCUOLA, DELLA CULTURA E DELL'ARTE DI II CLASSE
BENEMERITO DELLA SCIENZA E DELLA CULTURA DI II CLASSE
BENEMERITO DELLA PUBBLICA FINANZA DI II CLASSE
BENEMERITO DELL'ISTRUZIONE ELEMENTARE E MATERNA DI II CLASSE
CROCE D'ARGENTO AL MERITO DELL'ESERCITO (per gli insigniti civili)
MEDAGLIA D'ARGENTO AL MERITO DI MARINA (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare)
BENEMERITO PER OTTO LUSTRI NELLA SCUOLA ELEMENTARE DI I CLASSE
MEDAGLIA D'ONORE PER 20 ANNI DI LUNGA NAVIGAZIONE (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare )

V categoria
BENEMERITO DELLA SALUTE PUBBLICA DI III CLASSE
BENEMERITO DELLA SANITÀ PUBBLICA DI III CLASSE
BENEMERITO DELLA CULTURA E DELL'ARTE DI III CLASSE
BENEMERITO DELLA SCUOLA, DELLA CULTURA E DELL'ARTE DI III CLASSE
BENEMERITO DELLA SCIENZA E DELLA CULTURA DI III CLASSE
BENEMERITO DELLA PUBBLICA FINANZA DI III CLASSE
BENEMERITO DELL'ISTRUZIONE ELEMENTARE E MATERNA DI III CLASSE
BENEMERITO PER OTTO LUSTRI NELLA SCUOLA ELEMENTARE DI II CLASSE
CROCE DI BRONZO AL MERITO DELL'ESERCITO (per gli insigniti civili)
MEDAGLIA DI BRONZO AL MERITO DI MARINA (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare)
MEDAGLIA D'ONORE PER 15 ANNI DI LUNGA NAVIGAZIONE (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare)
BENEMERITO PER OTTO LUSTRI NELLA SCUOLA ELEMENTARE DI III CLASSE
MEDAGLIA D'ONORE PER 10 ANNI DI LUNGA NAVIGAZIONE (per i civili iscritti nelle matricole della gente di mare)

_______________°_______________


Il Ministero degli Affari Esteri è pregato di portare la presente circolare a conoscenza delle Rappresentanze italiane all'estero.
I Signori Commissari del Governo sono pregati di portare la circolare a conoscenza della Presidenza delle Regioni; i Signori Prefetti titolari degli Uffici Territoriali del Governo a conoscenza degli enti locali.


IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO
(Letta)

Informazioni generali sul sito